“Ma sei fuori?” la campagna promossa da Angelini Pharma e Fondazione The Bridge curata da You&Web

“Ma sei fuori?” la campagna promossa da Angelini Pharma e Fondazione The Bridge curata da You&Web

L’azienda farmaceutica Angelini affonda le sue radici ad Ancona nel 1919, con Francesco Angelini. Nell’85 l’azienda applica per la prima volta in Italia, il marketing per i medicinali. Dagli anni 2000 fino ad oggi, Angelini Pharma acquisisce strategicamente diverse aziende per consolidare la presenza internazionale. Da piccolo laboratorio farmaceutico, Angelini Pharma è diventata una delle più grandi aziende farmaceutiche italiane ed europee.
The Bridge è la fondazione no-profit, nata nel 2016, che tutela il diritto alla salute, garante del rispetto di valori irrinunciabili quali: l’universalismo, l’equità, l’innovazione responsabile, la sostenibilità, la sensibilizzazione alla diversità, l’inclusione e il pluralismo.

#MaSeiFuori: TikTok, Instagram e Influencer Marketing per Angelini Pharma.

A settembre 2020, la Fondazione The Bridge e Angelini Pharma, hanno ideato la campagna di sensibilizzazione “Ma sei fuori?”,  per combattere lo stigma verso situazioni di disagio mentale, con l’obiettivo di sensibilizzare e arginare i pregiudizi nei confronti delle persone che soffrono di disturbi mentali, come la schizofrenia, ma anche la depressione, il disturbo d’ansia, il disturbo bipolare e molte altre patologie. 

L’obiettivo principale di You&Web, nella cura della comunicazione di Angelini Pharma durante la campagna, è stato quello di trasmettere ad un pubblico più giovane l’importante messaggio alla base del progetto. La casa farmaceutica ha comunicato efficacemente il messaggio senza coinvolgere mai i prodotti nella narrazione. Angelini Pharma ha accettato la strategia di comunicazione proposta, certamente fuori dai canoni comunicativi ordinari per una casa farmaceutica, lasciando che You&Web adattasse i contenuti della campagna ai più innovativi social network, in particolare quelli utilizzati dai giovanissimi. Per un’azienda farmaceutica si rivela complesso utilizzare come mezzo di comunicazione le piattaforme social e riuscire a creare un interesse reale o l’engagement soddisfacente con la propria audience. You&Web ha scelto per la comunicazione di Angelini Pharma una strategia in grado di capovolgere questo paradigma.
Gli strumenti adoperati sono stati TikTok e Instagram, i due social più utilizzati dalla generazione Z di tutto il mondo; il primo con 800 milioni di utenti attivi in tutto il mondo e il secondo con oltre un miliardo di utenti attivi mensili. 

You&Web ha quindi deciso di attuare una strategia di influencer marketing, coinvolgendo i giovani creator più famosi d’Italia che hanno aderito alla campagna di Angelini Pharma e Fondazione The Bridge, pubblicando su Instagram e Tik Tok dei video brevi che riproducono proprio quelle situazioni in cui, le persone che soffrono di fragilità mentale, non vengono comprese e conseguenti alle quali, si sentono rivolgere molto spesso parole come: “ma sei fuori?” “che depressa/o!”, “prenditi qualcosa”, “sei matta/o da legare” e così via.

Si è deciso quindi di partire proprio dal valore della parola.
Gli influencer sono stati liberi di esprimere la propria creatività, per trasmettere in modo più autentico il messaggio della campagna, quel fondamento sociale, pedagogico, semantico e culturale per il quale le parole, cariche del loro significato hanno una rilevanza vitale nelle interazioni degli esseri umani. I contenuti sono stati accompagnati dall’hashtag #MaSeiFuori che ha caratterizzato una vera e propria challenge per permettere, a chiunque lo volesse, di pubblicare un proprio contenuto e di esporre il proprio pensiero riguardo questa tematica. Questo ha favorito la viralizzazione della campagna, permettendo agli utenti di esprimersi liberamente nel merito del messaggio trasmesso.
I giovanissimi creator in questione, che hanno contribuito brillantemente a divulgare il progetto sono: Marta Losito, Cecilia Cantarano, Diego Lazzari, Zoe Massenti, Valeria Vedovatti, Lele Giaccari.

Testimonial d’eccezione di questo progetto, la conduttrice televisiva e radiofonica e scrittrice, Andrea Delogu, conosciuta sui social come AndreaLaRossa, seguita da oltre 400 mila follower su Instagram, con i quali ha instaurato un rapporto genuino di reciproca fiducia. Andrea Delogu è stata la prima e unica scelta di You&Web per questo ruolo, in virtù della sua nota sensibilità alle tematiche sociali importanti. Delogu è riuscita a veicolare chiaramente il messaggio della campagna grazie alle spiccate capacità comunicative, senza filtri, autentiche, che la contraddistinguono e ideando format sempre nuovi e coinvolgenti all’interno delle storie Instagram. A titolo di esempio, per sostenere e diffondere il progetto “Ma sei fuori?”, in un video IGTV su Instagram, Delogu ha inserito all’interno della sua rubrica “flusso di pensiero”, la tematica dello stigma e della schizofrenia, parlando del concorso ideato per le scuole da Angelini Pharma e Fondazione The Bridge e fornendo informazioni fondamentali per arginare i pregiudizi verso le persone che soffrono di questa patologia. La conduttrice ha inoltre condiviso diverse storie su Instagram per informare e mantenere aggiornati i suoi follower sull’andamento del concorso, il tutto ovviamente accompagnato dall’hashtag #Maseifuori?

Il Concorso “Ma sei fuori?“ per le Scuole Italiane

Successivamente alle prime attività Angelini e la Fondazione The Bridge hanno indetto un concorso, gestito da You&Web, per i ragazzi delle scuole superiori di tutta Italia, ai quali è stato chiesto di creare uno slogan contro lo stigma sulle malattie mentali da usare in un futuro video spot. Alla premiazione finale e in giuria sono intervenuti:

  • Rosita Calabrese, Country Manager Italia Angelini Pharma.
  • Gian Luca Comandini, imprenditore, divulgatore tecnologico e professore universitario.
  • Andrea Delogu, attrice, conduttrice, speaker radiofonica e scrittrice.
  • Matteo Lancini, psicologo e psicoterapeuta, Presidente della Fondazione “Minotauro” e Docente presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università Milano-Bicocca.
  • Valerio Canzian, presidente dell’U.R.A.S.A.M. Lombardia.
  • Laura Parolin, psicologa e professoressa dell’Università degli studi Milano Bicocca.
  • Luisa Brogonzoli, responsabile Centro Studi Fondazione The Bridge.
  • Daniele Mencarelli, scrittore.
  • Giuseppe Ducci, psichiatra e Direttore del Dipartimento di Salute mentale della ASL Roma 1.
  • Jacopo Mele, Digital Life Coach e imprenditore.
  • Cecilia Cantarano, TikToker.
  • Diego Lazzari, TikToker.


Al fine di valorizzare il concorso, You & Web ha proposto un tour di sensibilizzazione in diverse scuole italiane, con l’obiettivo di promuovere  il progetto e stimolare gli studenti a partecipare, facendoli incontrare con giovani imprenditori di successo che hanno condiviso con gli studenti le loro problematiche e quelle dei loro team, relative alle patologie in oggetto della campagna, ma anche ad eventuali disagi che un’intensa attività professionale può comportare. In questo modo gli alunni hanno appreso testimonianze concrete della possibilità di entrare nel mondo del lavoro, nonostante eventuali disagi psichiatrici o addirittura in caso di patologie. In questo modo il tour ha contribuito ad affrontare la problematica legata allo stigma.

  • Giulia D’Amato e Alessio Boceda: ideatori di StartUpGeeks, la community di startup italiane che coinvolge più di 500 fondatori di startup e fornisce loro formazione e assistenza;
  • Jacopo Mele: il Digital Life Coach, Co-Fondatore di Aurora Fellows, il programma per gli under 21 che vogliono essere i game changer del XXI secolo.

Nello specifico, i testimoni, durante i diversi incontri con le scuole, hanno affrontato tematiche come l’ansia da prestazione in ambito lavorativo, il timore di sbagliare e la paura del proprio futuro, disagi molto ricorrenti nell’età adolescenziale. Ma hanno parlato anche di come affrontare le emozioni negative ed accoglierle al fine di risolverle.

I Risultati
Il progetto “Ma sei fuori?” della Fondazione The Bridge e Angelini Pharma, si è rivelato un grande successo sul piano comunicativo e quello formativo. Le tematiche sono state affrontate in maniera personale e sentite dai giovani creator e dagli imprenditori che sono riusciti a trasmettere con la giusta “grammatica” il messaggio della campagna agli studenti e alle rispettive audience sui social.
La scelta di far comunicare Angelini Pharma attraverso le piattaforme Tik Tok e Instagram è stata sicuramente una scelta coraggiosa, in quanto, spesso, le aziende farmaceutiche non riescono ad interagire in maniera efficace mediante le nuove piattaforme digitali ad un target giovane. Ma in questo caso, la strategia innovativa applicata ad Angelini Pharma ha funzionato perfettamente grazie all’adattamento dei contenuti dell’azienda alle piattaforme innovative, popolate da giovani ragazzi, ottenendo degli ottimi risultati, infatti: i video su TikTok hanno raggiunto 3,6 milioni di views e 430.000 interazioni
Su Instagram i video hanno ottenuto 2.2 milioni di impression, sono state raggiunte 1.8 milioni di persone, con 6.3K click al sito. Inoltre l’evento ha avuto un grande rimbalzo mediatico, agevolando la discussione sul tema dello stigma in diverse realtà dell’editoria nazionale.